Gennaio – Giugno 2013

L’ITALIA MANTIENE LE POSIZIONI
NEL MERCATO VINICOLO STATUNITENSE

New York, 20 agosto   —  Il vino italiano mantiene la sua posizione di primo piano, sia in quantità che in valore, sul mercato USA secondo la nota diramata oggi dall’Italian Wine & Food Institute relativa ai dati del primo semestre dell’anno.

Si tratta di un risultato estremamente positivo, sottolinea il presidente dell’Istituto, Lucio Caputo, data la corrispondente riduzione delle importazioni USA che si sono complessivamente contratte del 6%

 L’Italia, che già nei primi mesi dell’anno aveva migliorato e consolidato la propria posizione sul grande mercato americano, distanziando i principali paesi concorrenti, ha mantenuto, alla boa dei sei mesi, la posizione raggiunta.

Con un aumento del 1,9% in quantità e del 5,6% in valore l’Italia ha inoltre ulteriormente distanziato l’Australia, secondo paese esportatore verso gli USA, che ha registrato una contrazione del 4,3% in quantità bilanciata da un incremento  del 1,5% in valore.

Complessivamente l’Italia è passata da 1,224,950 ettolitri, per un valore di $ 598,986.000, del primo semestre del 2012, a 1,247,980 ettolitri, per un valore di $ 632,250.000, del primo semestre dell’anno in corso.

La quota di mercato dei vini importati dall’Italia è salita al 26,3% in quantità e al 32,1% in valore mentre quella dell’Australia è  scesa rispettivamente al 19,3% in quantità ed al 11,6% in valore.

Complessivamente le importazioni statunitensi, secondo i dati rilasciati oggi dall’Italian Wine & Food Institute, sono ammontate, nel primo semestre dell’anno, a 4,751,150 ettolitri per un valore di $1,966,593,000 contro i 5.052.650 ettolitri per un valore di $1,862,421,000 del corrispondente semestre dell’anno precedente, con una riduzione del 6% in quantità ed un aumento dell’ 5,6% in valore.

Le importazioni dall’Australia sono risultate pari a 914.630 ettolitri, per un valore di $ 228,284,000 contro i 955.780 ettolitri, per un valore di  $224,813,000, del corrispondente periodo dell’anno scorso.

Le importazioni dal Cile, terzo paese fornitore del mercato USA, sono passate da 848.700 ettolitri, per un valore di $160,274,000, a 893,600 ettolitri, per un valore di $168,646,000,  con un aumento del 5,3% in quantità e del 5,2% in valore.

 Le importazioni dalla Francia – in valore il secondo paese esportatore verso gli USA – sono ammontate a 448.510 ettolitri, per un valore di $413,748,000, contro i  435.110 ettolitri, per un valore di $374,344,000 del corrispondente periodo dello scorso anno, con un aumento del 3,1% in quantità e del 10,5% in valore.

Le esportazioni dall’Argentina, sempre secondo la nota dell’Italian Wine & Food Institute, sono ammontate a 495.020 ettolitri, per un valore di $147,847,000, contro i 737,920 ettolitri, per un valore di $156,759,000, del corrispondente periodo dello scorso anno con una diminuzione del 32,9% in quantità e del 5,7% in valore.

Sempre nello stesso semestre le importazioni dalla Spagna, sesto paese fornitore del mercato USA, sono ammontate a 239.100 ettolitri, per un valore di $110.403,000, contro i 309.450 ettolitri, per un valore di $100,618.000, del corrispondente periodo dell’anno passato, facendo registrare una contrazione del 22,7% in quantità e un aumento del 9,7% in valore.

Ettolitri $000 12’/13′ 12’/13′ Prezzo medio bottiglia $ % mercato import ’13
2012 2013 2012 2013 variaz % quantità variaz % valore 2012 2013 quantità valore
Italia tot. 1,224,950 1,247,980 598,986 632,250 1.9 5.6 26.3 32.1
bottiglia 1,161,950 1,182,760 588,073 620,659 1.8 5.5 5.1 5.2
sfuso 63,000 65,220 10,913 11,591 3.5 6.2
Australia – Tot. 955,780 914,630 224,813 228,284 -4.3 1.5 19.3 11.6
Bottiglia 544,200 584,220 185,645 198,052 7.4 6.7 3.4 3.4
Sfuso 411,570 330,410 39,168 30,232 -19.7 -22.8
Cile – Tot. 848,700 893,600 160,274 168,646 5.3 5.2 18.8 8.6
bottiglia 267,780 296,050 97,716 106,514 10.6 9.0 3.6 3.6
sfuso 580,920 597,550 62,558 62,132 2.9 -0.7
Argentina – Tot. 737,920 495,020 156,759 147,847 -32.9 -5.7 10.4 7.5
bottiglia 262,000 281,470 115,316 128,932 7.4 11.8 4.4 4.6
sfuso 475,920 213,550 41,443 18,915 -55.1 -54.4
Francia – Tot. 435,110 448,510 374,344 413,748 3.1 10.5 9.4 21.0
bottiglia 368,220 423,320 365,307 409,472 15.0 12.1 9.9 9.7
sfuso 66,890 25,190 9,037 4,276 -62.3 -52.7
Spagna – Tot. 309,450 239,100 100,618 110,403 -22.7 9.7 5.0 5.6
bottiglia 191,470 218,870 92,782 108,137 14.3 16.5 4.8 4.9
sfuso 117,970 20,230 7,836 2,266 -82.9 -71.1
N.Zelanda – Tot. 194,020 193,460 113,346 129,959 -0.3 14.7 4.1 6.6
bottiglia 115,890 138,700 89,578 108,104 19.7 20.7 7.7 7.8
sfuso 78,130 54,760 23,768 21,854 -29.9 -8.1
Germania – Tot. 119,250 109,750 57,598 53,802 -8.0 -6.6 2.3 2.7
bottiglia 112,460 104,230 56,627 52,872 -7.3 -6.6 5.0 5.1
sfuso 6,790 5,520 972 930 -18.7 -4.3
Sud Africa – Tot. 118,380 96,590 22,446 27,233 -18.4 21.3 2.0 1.4
bottiglia 35,920 40,100 16,338 18,869 11.6 15.5 4.5 4.7
sfuso 82,460 56,480 6,108 8,364 -31.5 36.9
Portogallo – Tot. 45,060 50,250 14,672 16,513 11.5 12.5 1.1 0.8
bottiglia 43,030 47,680 14,400 16,100 10.8 11.8 3.3 3.4
sfuso 2,030 2,570 272 412 26.6 51.5
Altri paesi – Tot. 64,030 62,260 38,565 37,908 -2.8 -1.7 1.3 1.9
Totale 5,052,650 4,751,150 1,862,421 1,966,593 -6.0 5.6