Gennaio – Settembre 2015

La nota dell’Italian Wine & Food Institute

SUCCESSO DEI VINI ITALIANI

SUL MERCATO STATUNITENSE

New York, 6 novembre — Le esportazioni vinicole italiane verso gli USA passano a gonfie vele la boa dei primi nove mesi dell’anno e confermano un trend di successo in contro-tendenza in un mercato in contrazione, secondo quanto reso oggi noto dal presidente dell’Italian Wine & Food Institute, Lucio Caputo.

I dati rilasciati oggi relativi alle importazioni vinicole USA, relativi ai primi nove mesi del 2015 confermano, infatti un aumento in quantità del 4% e una contenuta (-3%) diminuzione in valore delle nostre esportazioni. Altrettanto positivo l’andamento delle esportazioni di spumanti con un più consistente aumento del 18,4% in quantità e del 5,4% in valore.

Complessivamente le importazioni di vini italiani sono ammontate, nel periodo in esame, a 1.917.360 ettolitri, per un valore di 971.531.000 dollari, contro 1.843.070 ettolitri, per un valore di 1.002.687.000 dollari, del corrispondente periodo del 2014.

Nello stesso periodo, le importazioni vinicole USA sono ammontate a 6.558.850 ettolitri per un valore di 2.914.008.000 dollari contro 6.637.750 ettolitri per un valore di 2.961.373.000 dollari del corrispondente periodo del 2014 con una riduzione del 1,2% in quantità e del 1,6% in valore.

L’attuale positivo andamento del mercato, ha puntualizzato Caputo, rende di grande attualità la 31ma edizione del GALA ITALIA che, come è noto, si terrà a New York il 18 febbraio prossimo. Il GALA ITALIA si propone infatti di continuare a migliorare l’immagine e il prestigio della migliore produzione vinicola italiana con una presentazione di altissimo livello nella elegante Ballroom del Pierre Hotel di Manhattan.

Per maggiori informazioni, consultare le tabelle che seguono.

Screen shot 2015-11-06 at 3.13.28 PM

Screen shot 2015-11-06 at 3.13.45 PM

Screen shot 2015-11-06 at 3.14.04 PM

Advertisements